gli obiettivi

Un elemento distintivo dell'offerta formativa di KnowAndBe.live più Conoscenza meno Paura è il fatto che i corsi vengono proposti alle aziende in un più ampio programma di creazione di consapevolezza e coinvolgimento emotivo (da ora in avanti engagement), che comprende l'uso di video emozionali con le testimonianze dirette di pazienti sopravvissuti ai tumori oggetto di screening ed altri tumori diffusi.

Un video emozionale ha l'obiettivo di coinvolgere emotivamente e far immedesimare chi guarda per trasmettergli valori condivisi e buoni comportamenti.

Nei nostri video, ogni testimone ripercorre la propria storia della malattia e delle cure, rispondendo virtualmente ad alcune domande che consentono a chi guarda di immedesimarsi e di apprendere dall'esperienza che gli viene raccontata:

  1. Chi sei? Persone comuni, differenti per età, genere ed estrazione, sono accomunate dall'incontro con la malattia. Il pensiero che si vuole generare è: "è come me, potrei essere io";
  2. Com'è andata? La descrizione dell'esperienza è dettagliata e concentrata su i momenti: diagnosi- emozione- reazione;
  3. E adesso? E' il momento di proiezione per chi guarda. Traduce il pensiero "Cosa mi succede se non lo faccio?": i testimoni sono tutti vivi e presenti a sé stessi, ma l'esperienza non è indolore. L'intenzione in questa fase si gioca sulla linea di confine tra la paura e la possibilità di evitarla;
  4. Cosa resta? La macchina del tempo del racconto riavvolge il suo nastro. Chi guarda torna ad un momento in cui tutto è ancora da decidere. Ogni utente ha "viaggiato nell'esperienza" dei testimoni ed ora è pronto ad acquisire delle buone prassi per una vita sana.

contenuti e struttura

Nel prodotto è presente un video introduttivo, che tocca profondamente le corde emotive e può essere diffuso nella intranet aziendale per promuovere l'accesso ai corsi online, e sei testimonianze.

Su organizzazioni di maggiori dimensioni, a questo si può aggiungere la creazione e gestione di una vera e propria comunità aziendale di interesse, l'identificazione di testimoni interni da rendere protagonisti tramite laboratori di storytelling, un programma di mobilitazione con l'utilizzo diffuso di comunicazione visiva e tecniche di gamification.